Indirizzo “Costruzioni, Ambiente e Territorio”

Profilo ministeriale

Il Diplomato nell’indirizzo “Costruzioni, Ambiente e Territorio”:

  • ha competenze nel campo dei materiali, delle macchine e dei dispositivi utilizzati nelle industrie delle costruzioni, nell’impiego degli strumenti per il rilievo, nell’uso dei mezzi informatici per la rappresentazione grafica e per il calcolo, nella valutazione tecnica ed economica dei beni privati e pubblici esistenti nel territorio e nell’utilizzo ottimale delle risorse ambientali;
  • possiede competenze grafiche e progettuali in campo edilizio, nell’organizzazione del cantiere, nella gestione degli impianti e nel rilievo topografico;
  • ha competenze nella stima di terreni, di fabbricati e delle altre componenti del territorio, nonché dei diritti reali che li riguardano, comprese le operazioni catastali;
  • ha competenze relative all’amministrazione di immobili.

E’ in grado di:

  • collaborare, nei contesti produttivi d’interesse, nella progettazione, valutazione e realizzazione di organismi complessi, operare in autonomia nei casi di modesta entità;
  • intervenire autonomamente nella gestione, nella manutenzione e nell’esercizio di organismi edilizi e nell’organizzazione di cantieri mobili, relativamente ai fabbricati;
  • prevedere, nell’ambito dell’edilizia ecocompatibile, le soluzioni opportune per il risparmio energetico, nel rispetto delle normative sulla tutela dell’ambiente, e redigere la valutazione di impatto ambientale;
  • pianificare ed organizzare le misure opportune in materia di salvaguardia della salute e sicurezza nei luoghi di vita e di lavoro;
  • collaborare nella pianificazione delle attività aziendali, relazionare e documentare le attività svolte.

Accesso all’Università e sbocchi lavorativi

Accesso a qualunque facoltà universitaria. Facoltà più consone al corso di studi:

  • Ingegneria
  • Architettura
  • Agraria
  • Conservazione dei beni culturali

Figure professionali:

  • impiego presso uffici pubblici (Genio Civile, Agenzia del territorio, Soprintendenza, Enti locali)
  • tecnico del settore edile (imprese di costruzioni, commercio di materiali edili)

 

DISCIPLINE 1° biennio 2° biennio Ultimo
secondo biennio e quinto anno costituiscono un percorso formativo unitario
1° anno 2° anno 3° anno 4° anno 5° anno
Lingue e letteratura italiana 4 4 4 4 4
Lingua inglese 3 3 3 3 3
Storia 2 2 2 2 2
Matematica 4 4 3 3 3
Diritto ed economia 2 2  
Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia) 2 2
Scienze motorie e sportive 2 2 2 2 2
Religione Cattolica o attività alternative 1 1 1 1 1
Scienze integrate (Fisica) 3 (1) 3 (1)  
Scienze integrate (Chimica) 3 (1) 3 (1)
Teconologie e tecniche di rappresentazione grafica 3 (1) 3 (1)
Teconologie informatiche 3 (2)  
Scienze e tecnologie applicate   3
Geografia 1  
Complementi di matematica   1 1  
Gestione del Cantiere e sicurezza del lavoro 2 2 2
Progettazione, Costruzioni ed Impianti 7 (3) 6 (4) 6 (4)
Geopedologia, Economia ed Estimo 3 (2) 4 (2) 4 (3)
Topografia 4 (3) 4 (3) 4 (3)
Tra parentesi sono indicate le ore in compresenza con l’insegnante tecnico-pratico
Totale ore di lezione settimanali 33 32 32 32 32